mercoledì 9 marzo 2016

Padre e figlio



Guardate il sorriso sulla faccia del figlio e l'impegno su quella del padre.
L'impegno di mantenere la parola di portarlo fare quel giro promesso chissà da quanto.
L'impegno di non far correre rischi senza inutili acrobazie stradali. Piega appena accennata e braccia tese pronte a proteggere il pargolo in caso di sbilanciamento o, peggio, di caduta.
L'impegno di riportarlo a casa sano e salvo, qualora ce ne fosse bisogno..., per dimostrare alla mamma che si sopravvive anche ad un giro in moto.
L'impegno di fare bella figura con il bambino.
L'impegno di farlo divertire.
L'impegno di portarlo mille e mille volte ancora.
L'impegno di trasmettere questa fantastica passione.
Il sorriso di chi si sta godendo un attimo che vorrebbe non finisse mai
Il sorriso di chi finalmente è riuscito a fare quel giro in moto da tanto atteso.
Il sorriso del vento in faccia.
Il sorriso pensando al giorno dopo "Ma lo sai che papà mi ha portato in moto? Andavamo a più di 200 all'ora!!!" perché i bambini parlando del papà esagerano sempre.
Il sorriso pensando "Mamma tranquilla non abbiamo corso siamo andati a 20 al massimo a 30 all'ora..."
Il sorriso pensando che è fortunato ad avere il papà più figo del mondo.....
Fonte foto: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=829477257179831&set=gm.1063833460349872&type=3&theater

mercoledì 19 marzo 2014

Sorpasso

Questa la devo raccontare...

Ero fermo al semaforo in attesa del verde.
Dallo specchietto retrovisore vedo sopraggiungere due lucine basse che non riuscivo a decifrare a quale veicolo appartenessero.
Mi arriva a sinistra una carrozzina elettrica condotta da una signora. Mi sorpassa e senza guardare minimamente il semaforo che continuava ad essere rosso svolta a destra senza curarsi di niente e nessuno.
Nemmeno dei pedoni che stavano attraversando....
Non so perché ma mi sono sentito molto motoimbecille!

fonte foto http://www.acmmontascale.it/sites/default/files/img-editor/scooter-handicare-2.jpg

venerdì 24 gennaio 2014

M'è montata la scimmia.....



  

Nella tradizione popolare, la scimmia è spesso associata all'idea di qualcosa di brutto, di malefico, di pericoloso, come in modi di dire quali “brutta scimmia”, “cattivo come una scimmia”, “scimmia dispettosa” e simili. Altre volte la scimmia è legata all'idea della perdita del controllo su se stessi, in particolare nel caso dell'alcolismo che veniva un tempo considerato il peggiore e il più vergognoso dei vizi. L'abitudine al bere era molto diffusa e altrettanto vituperata, e forse per questo la fantasia popolare preferì vedere il bevitore come la vittima di una scimmia che gli stava appollaiata sulla spalla e lo pressava con il proprio bisogno d'alcol. Se l'ospite rifiutava di soddisfarlo, la scimmia si vendicava facendolo star male; secondo alcune versioni, graffiandogli il volto o strappandogli i capelli. La vendetta della scimmia andrebbe identificata con il disagio della crisi d'astinenza.
...

Ora, miei amici, compagni, fratelli centauri....... perché tutta questa premessa? Che c'entra la scimmia in un blog motociclistico?

Ora vi racconto la mia di scimmia, quella che mi sta appollaiata sulla spalla e sfrucuglia nelle orecchie, nel cervello e che potrebbe portarmi a fare gesti malsani....

Qualche giorno fa leggevo il resoconto di altri dissennati, malati cronici, ormai irrecuperabili che avevano caricato le moto e si erano andati a fare una gitarella fuori porta.

Mentre leggevo dei loro giri e vedevo le loro splendide foto mi si è accesa la lampadina di Archimede Pitagorico, il personaggio Disney....


 

"Perché non vado su internet e vedo quanto costa un traghetto per andare a Tunisi con Amelia? "
Detto fatto! Una brevissima ricerca mi dice che andare in Tunisia con la moto, per esempio prima di Pasqua, costa la sconsiderata cifra di 107 Euro. E 197 con zavorrina dietro.
Dico CEN-TO-SET-TE!!!!! 
Diamo un'occhiata ai documenti necessari....
Niente passaporto, basta la carta di identità e per guidare la patente italiana è sufficiente. Un'occhiata alla mia assicurazione e pure quella va bene. Non serve nemmeno il "Carnet de Passage" indispensabile in tanti posti.... e la benzina costa esattamente la metà che da noi!!!


In pratica potrei anche prenotare subito, caricare la moto ed andare....
Chi si fa montare la scimmia come me?
Non sarà il viaggio del sogno..... Però... A 'sti prezzi.....

martedì 14 gennaio 2014

Il casco del futuro o ultima boiata tecnologica?

Cercavano collaudatori ed io mi sono candidato.
"Magari ce cascheno!" come si dice a Roma.

Nei miei vagabondaggi per la rete mi sono imbattuto in questa cosa.
Detto in poche parole un casco integrale che si interfaccia al proprio smartphone e che dall'interno della visiera da le informazioni fornite dal navigatore. Inoltre da la possibilità di rispondere al telefono, da le previsioni del tempo, fa ascoltare la musica. E chissà quante altre cose. 
Inoltre grazie alla piccola telecamera incorporata nella parte posteriore è possibile fare a meno degli specchietti fornendo un'ampia visuale di quello che avviene alle proprie spalle.
Non mi sono informato se è prevista una fessura per l'inserimento delle capsule del Nespresso e se la voce suadente di George Clooney che dice "What else?" sia possibile cambiarla con quella della Corvaglia che ANCHE sulla moto fa la sua brava figura....
Figo no?
Ma i dubbi mi assalgono. 
Non è con tutto questo ambaradam di informazioni si è un pelino distratti dalla guida?
Chissà....
Il prezzo non sembrerebbe nemmeno poi così proibitivo. Circa 740 euro. Alla fine il prezzo di un buon casco e di un navigatore.


Vi terrò informati
Aspettate, suonano alla porta. Sarà il postino con il casco?
No! Era la lettura del gas.....
Buona giornata!

mercoledì 9 ottobre 2013

A te che m'hai centrato con il tuo Jeeppone

Per fortuna non sto a raccontare di esperienze personali.
Inizialmente la parodia fa ridere ma dovrebbe far riflettere.
Riflettere sul comportamento di molti automobilisti nei confronti di chi va in moto.....
Ridiamoci su ma non smettiamo di pensare.